Respirare La Natura

Numerose sono le attività da poter svolgere immersi nella natura incontaminata che circonda la città. Gli amanti del trekking hanno a disposizione diversi percorsi da intraprendere, tra i quali il Sentiero Gambelunghe, il Sentiero 100, il Sentiero dello Scoiattolo, il Cammino Francescano (Fabriano – Assisi), l’escursione del Parco Regionale Naturale Gola della Rossa e di Frasassi. Incantevole è l’escursione delle abbazie (Monastero di San Silvestro, San Vittore alle Chiuse, San Biagio in Caprile, Abbazia di Santa Croce, Abbazia Val di Castro, Abbazia di San Cassiano in Valbagnola, Eremo di Santa Maria di Val di Sasso).

Ph. Federico Filipponi

Per gli amanti dell’equitazione c’è la possibilità di montare a cavallo ed esplorare le colline fabrianesi; questo servizio è offerto dall’Equiclub Janus “La Pirella”, situato a solamente 7 km dal centro città presso la località Fossi di Melano.

Fonte: www.lapirella.it

Il territorio dà spazio anche agli appassionati di pesca, poichè molteplici sono i laghi che circondano la città, come il lago di Villò, di Rocchetta, di Moscano e di Cerreto D’Esi. Il lago di pesca sportiva da sempre conosciuto come “Lago di Villò” è situato a Cancelli, frazione di Fabriano. Il complesso comprende due laghi alimentati tutto l’anno da acqua corrente, dove è possibile pescare, sia nel periodo estivo che in quello invernale, salmonidi (trote fario, iridee e salmerini). Inoltre, nel periodo estivo, vengono organizzate gare di pesca in notturna.

Ph. Valerio Villò

Ph. Valerio Villò